Forse non tutti sanno che Cattolica non è soltanto un posto dove vacanza significa rosolarsi al sole e sguazzare nel Mare Adriatico. Grazie infatti ad una politica di salvaguardia delle oasi naturalistiche da parte dei comuni di Cattolica e Misano Adriatico è stato infatti possibile realizzare uno splendido parco naturale che segue a ritroso il fiume Conca dalla foce fino alle cittadine di Morciano di Romagna e San Clemente, a circa 15 chilometri dal punto di partenza. Il percorso è costituito da due sentieri che seguono il fiume Conca su ciascuna delle due sponde, la partenza per seguire la sponda sud è fissata da Cattolica ed è raggiungibile dal tratto di spiaggia situato tra i fiumi Ventena e Conca (lato Cattolica), oppure dalla cittadina di Portoverde che accede alla sponda nord del Conca e che offre ugualmente un panorama mozzafiato.
Insieme a degli amici ho percorso la sponda nord partendo quindi da Portoverde. Per raggiungere la cittadina di Morciano di Romagna occorrono circa 2 ore di cammino (ad un buon passo) visto che la distanza da coprire è di circa 9 km. Suggerirei di tenere in considerazione questa sponda se si desidera un percorso più abbordabile, la sponda sud infatti propone un percorso più accidentato, soprattutto il tratto che costeggia il Riviera Golf e che passa in un canneto di grandi dimensioni e di non agevole percorrenza. Durante il cammino è possibile imbattersi in una variegata fauna locale: daini, lepri, fagiani, e moltissime specie di uccelli con postazioni di osservazione ornitologica sparse un po’ dappertutto. Si consiglia quindi di portare una macchina fotografica con un buon teleobiettivo per aver la possibilità di immortalare le specie animali senza disturbare il loro delicato ecosistema. Il cammino è agevole avvalendosi di un sentiero ben battuto, delimitato da tronchi d’albero posti ai margini che rendono facile riconoscere il sentiero e tengono al riparo da eventuali piccoli allagamenti nei giorni di pioggia. La flora e i panorami che si possono ammirare nel tragitto che vi condurrà dalla spiaggia romagnola fino a Morciano di Romagna, cuore dell’entroterra romagnolo, è senza ombra di dubbio di notevole pregio e di bellezza certa. Più di mille parole valgano le foto che ho scattato e che vi propongo di seguito in questa galleria. Se qualcuno di voi fosse interessato a sapere di più su questo percorso di trekking mi può contattare attraverso il modulo contatti, sarò felice di fornirvi tutte le indicazioni che necessitate per scoprire questa meravigliosa oasi faunistica e paesaggistica che in pochi conoscono, ed è un vero peccato.

12 Comments

vilma 17 Aprile 2016

Il percorso che parte da Portoverde (sponda nord) è fattibile anche con passeggino?

Grazioso

Rispondi

    Marco Belemmi 17 Aprile 2016

    Sì, ma a fatica. Il sentiero è fatto di ghiaia e ha molti dislivelli quindi bisogna impegnarsi per affrontarlo con un passeggino, meglio se dotato di ruote grandi. Ancora meglio sarebbe percorrere il sentiero portando il bimbo in un marsupio (ove possibile).

    Rispondi

    Stella 5 Ottobre 2020

    Ciao è un percorso adatto anche per bambini?1

    Rispondi

      Marco Belemmi 2 Dicembre 2020

      Sì, non è difficile, però è lungo e non è possibile farlo tutto con un bimbo al seguito perchè si stancherebbe

      Rispondi

bruno Pirozzi 22 Settembre 2017

il punto di partenza preciso a Porto verde dov’è

Rispondi

    Marco Belemmi 22 Settembre 2017

    Alla foce del Fiume Conca… In pratica venendo da Cattolica sulla litoranea, appena passato il ponte sul fiume Conca c’è l’entrata per il sentiero sulla destra, delimitata da paletti di legno… Segui il sentiero e inizi il percorso fino a San Clemente se vuoi…

    Rispondi

Valeria Ferioli 4 Luglio 2018

Vorrei sapere precisamente il percorso da fare a piedi all’interno del parco.
Grazie

Rispondi

    Marco Belemmi 4 Luglio 2018

    Il percorso è unico perciò è impossibile sbagliare, parte dalla foce del Conca lato Portoverde e arriva fino a S. Clemente, è un unico sentiero che costeggia il fiume, non ci sono altri sentieri

    Rispondi

Martina 30 Giugno 2019

È possibile passeggiare con un cane?

Rispondi

    Marco Belemmi 30 Giugno 2019

    Certo che sì, è consigliato anzi!

    Rispondi

Gaia Galeazzi 2 Luglio 2020

È possibile fare il bagno? Se non ricordo male c’erano anche delle piccole cascate!

Rispondi

    Marco Belemmi 27 Gennaio 2021

    Ciao Gaia, non è consigliabile sebbene non ci sia il divieto di balneazione, il fondo del fiume è limaccioso e può essere traditore, inoltre le cascate che tu menzioni formano una discreta corrente quando c’è molta acqua, pericolosa per l’equilibrio

    Rispondi

Leave a comment